politica
Tendenza

Albenga e lo sport, Podio: “Cura per il degrado sociale. A Vadino l’emblema di un’amministrazione lontana e disinteressata”

Il candidato sindaco del centrodestra ha affrontato il tema dello sport all'interno del podcast "Albenga merita di più" insieme al candidato consigliere della lista di Forza Italia Marco Borro

È lo sport albenganese in tutte le sue sfumature il protagonista del dodicesimo episodio di “Albenga merita di più”, il podcast del candidato sindaco del centrodestra albenganese Nicola Podio.

“Come cittadino – ha raccontato Podio nel corso del podcast -, mi fa male vedere una società sportiva lamentarsi di una struttura a Vadino abbandonata, inagibile e inutilizzabile per i propri tesserati. Non è solo una questione economica, ma di attenzione al mondo dello sport. La società aveva organizzato con il Coni la possibilità di co-finanziare l’intervento di ristrutturazione della tensostruttura, ma l’amministrazione si è presentata in ritardo all’appuntamento perché l’aveva dimenticato. Questa è una mancanza di rispetto nei confronti di una società che si sta assumendo una responsabilità che dovrebbe essere dell’amministrazione, a causa della loro inerzia”.

Sottolinea il candidato sindaco del centrodestra, che nei giorni scorsi ha incontrato i rappresentanti della società sportiva albenganese: “Abbiamo tolto una struttura al servizio della città, con un campo da basket senza canestri e un palazzetto con gravi problemi. Questa situazione è inaccettabile. Recentemente il sindaco si è vantato di aver recuperato 700 mila euro in più di oneri di urbanizzazione, mentre la società ne chiedeva 70 mila per la tensostruttura. Quei 700 mila euro forse sono stati utilizzati per i tapulli elettorali anzinché per la tensostruttura, che potrebbe servire a chi vuole fare sport così come a chi ha problemi di abilità”.

Il programma elettorale delle cinque liste a sostegno di Nicola Podio sindaco contiene diverse idee per potenziare l’offerta sportiva della città di Albenga: “Lo sport non solo migliora la salute fisica, ma anche e soprattutto quella mentale – ha detto Marco Borro nel corso dell’episodio -. È fondamentale per i giovani, perché li aiuta a comprendere l’importanza della salute e il valore del rispetto per gli avversari e per se stessi. Nel nostro programma, proponiamo di collaborare con le varie associazioni sportive di Albenga per organizzare eventi pubblici che coinvolgano ragazzi, adulti e anziani, offrendo l’opportunità di vivere lo sport a 360 gradi. Abbiamo numerosi spazi pubblici che possono essere utilizzati, come piazza Europa, dove potrebbero essere installati ulteriori attrezzi e macchinari per l’esercizio fisico. L’obiettivo è incentivare i ragazzi che frequentano piazza Europa a praticare sport, piuttosto che trascorrere il tempo bivaccando o dedicandosi ad attività non appropriate”.

In merito a piazza Europa, Podio ha puntualizzato: “L’intervento di riqualificazione non può essere una mano di bianco data in piena campagna elettorale per chiari obiettivi elettorali. Per rendere la riqualificazione architettonica duratura, occorre coinvolgere le società sportive del territorio e far gestire a loro quegli spazi. Altrimenti è inutile spendere 100 mila per riqualificare una piazza e poi riconsegnarla agli spacciatori poche settimane dopo”.

Il dodicesimo episodio del podcast “Albenga merita di più” è disponibile sulla piattaforma di ascolto Spotify [clicca qui per ascoltare la puntata completa]. 

LINK EPISODIO PODCAST COMPLETO: https://open.spotify.com/episode/3NaDwgIUU32uJuGiessy96

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.