Alassio Andora Laigueglia
Tendenza

Alassio, L’amante tradita: l’amore e la vendetta ai tempi di facebook

Lui chi è? E' caccia al nome del playboy sposato, dopo lo sfogo social dell'ex amante tradita

C. M – Alassio. Certo i tempi sono cambiati, internet e i social hanno modificato i nostri costumi e la comunicazione.Un tempo, prima dell’avvento di facebook un’amante ferita come Sabrina non avrebbe potuto scrivere la sua storia di ex amante di Tatami (nome di fantasia). Avrebbe sofferto in silenzio o avrebbe affrontato la moglie, magari scrivendole una lettera. E all’amante avrebbe fatto magari scenate per strada o pianti al telefono, storie che sarebbero comunque corse in un tam tam nella ridente località balneare bisbigliata in pettegolezzi tra amiche davanti ad un thè e additando la protagonista della scabrosa vicenda tentando di individuare il fedifrago e “naturalmente” cercando di capire chi fosse la moglie con le corna. Sabrina ha adottato il sistema ormai più diffuso nei tempi dei social per “vendicarsi”dell’amante che contemporaneamente a lei frequentava altre donne, ignare anche loro di non essere l’unica amante: ha scritto un post ormai virale su facebook. Ed è così che una vicenda strettamente privata è finita su facebook direttamente dalla protagonista che usando con sapienza le parole per centrare e mettere nel mirino il suo “amore” (che ha lasciato solo dopo aver scoperto di non essere l’unica amante) mette in scena la vendetta contro il suo Tatami  raccontando della sua sofferenza di donna tradita.
“A onor del vero e chiamata in causa ho deciso di scriverti (per ovvie ragioni userò un nome di fantasia) – scrive Sabrina – Sono la ex amante di Tatami, ruolo scomodo che porto avanti da tempo e diciamolo fuori dai denti e senza ipocrisie: una come me viene giudicata subito e condannata senza appello!” Inizia così la lettera di Sabrina che si espone sulla “piazza” social raccontando la sua storia di amante e di come vive questa condizione una donna in una piccola località, seppur brillante e chic come Alassio, ma nonostante questo giudicante” e aggiunge: “Non ero la sola, non ero la seconda forse neppure la terza, ma c’ero”. E poi la classica bugia che quasi tutti gli uomini  promettono alle amanti: lascerò mia moglie, ma quasi mai è vero, anche se Tatami a Sabrina questa frase non l’ha mai detta. “C’ero per le ore passate al telefono – continua Sabrina – cercando di capire come aiutarti ad uscire da un matrimonio ormai finito da tempo o per recuperare il tuo matrimonio dandoti consigli contro il mio interesse facendomi del male. Mi hai usata come amica, amante confidente solo per continuare a fare ciò che sai fare meglio…tradire e uscirne sempre pulito!
Bugie solo bugie.Una donna innamorata è facile preda”. Anche i social possono essere usati per mandare messaggi e Sabrina seppur ferita mostra solidarietà verso le altre donne che potrebbero finire nella stessa trappola in cui è finita lei e conclude rivolgendosi all’uomo : “Cresci, assumiti tutte le responsabilità e non fare più del male alle persone che veramente ti hanno amato! La verità alla fine paga sempre”, conclude.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.