Alassio Andora Laigueglia

Alassio. In consiglio comunale approvato il bilancio di previsione 2024-2026. Un minuto di silenzio per commemorare Franco Gallea

Al centro del Consiglio Comunale di Alassio del 27 febbraio il bilancio di previsione 2024-2026 e l'integrazione al Documento Unico di Programmazione

In apertura del Consiglio Comunale di Alassio svoltosi ieri, martedì 27 febbraio, è stato osservato un minuto di silenzio per commemorare la scomparsa del Prof. Franco Gallea, di cui il Sindaco Marco Melgrati ha ricordato la figura encomiabile “di grandissima cultura e di educatore che ha insegnato ai ragazzi a diventare uomini con bontà, serenità e cultura infinita. Alassino d’oro e Cavaliere della Repubblica, con profondità ed eleganza il Prof. Gallea è stato per anni promotore del Premio Alassio Cento Libri – Un autore per l’Europa, e con la sua scomparsa lascia un vuoto grandissimo nella nostra comunità, nella cultura ligure, tra i suoi allievi e tra le persone che hanno avuto la fortuna di conoscerlo, apprezzarlo ed essergli amici. Un vuoto che si aggiunge a quello lasciato da suo fratello Andrea”.

Entrando nel vivo dei lavori, al centro del Consiglio Comunale di ieri l’approvazione del Bilancio di previsione pluriennale 2024/2026, che chiude a pareggio con la somma molto considerevole di 41.542.157,32 Euro e un saldo di cassa di oltre 12 milioni, cui andranno aggiunte le erogazioni di tutti i contributi da parte della Protezione Civile, della Regione e dello Stato centrale. Il Bilancio è stato presentato dall’Assessore Patrizia Mordente, che ne aveva già anticipato i dati salienti a seguito della riunione dei capigruppo dello scorso venerdì 23 febbraio (https://www.alassionews.it/2024/02/bilancio-di-previsione-2024-2026-del-comune-di-alassio/). 

La presentazione e votazione del Bilancio in Consiglio Comunale è seguita ai punti propedeutici dedicati alla determinazione delle aliquote e delle detrazioni per l’anno 2024, al programma degli incarichi di consulenza, di studio o ricerca da attribuire eventualmente a soggetti estranei all’Amministrazione ai sensi dell’art. 3 co. 55 della Legge 244/2007 Anno 2022e alla nota di aggiornamento al Documento Unico di Programmazione (DUP) 2024/2026. Quest’ultimariguarda in primo luogo l’integrazione inerente l’importante intervento di ripascimento delle spiagge per 3 milioni e mezzo di Euro, confermati nelle scorse settimane dal Dipartimento Nazionale di Protezione Civile. Riguardo al Documento Unico di Programmazione, esso prevede molti progetti di notevole importanza, presentati dall’Assessore ai Lavori Pubblici Rocco Invernizzi, tra cui ricordiamo l’adeguamento degli impianti antincendio della Biblioteca Civica, il restauro e il risanamento del Palazzo Comunalea partire dallo stanziamento, nel 2024, dei fondi per la verifica sismica, il completamento dell’Asilo Sezione Primavera di Via Pera, la riqualificazione urbana e paesaggistica dell’Area Ex Adelasia,il secondo lotto riguardante il rifacimento della Passeggiata Cadorna,il progetto esecutivo propedeutico ai lavori di realizzazione del nuovo parcheggio multipiano “La Piccola”, il completamento del terzo lotto del parcheggio di via Pera, la riqualificazione e valorizzazione dell’area panoramica di fianco alla Chiesa di Santa Croce, che sarà al centro di un progetto di Project Financing. Ancora, i lavori di demolizione e ricostruzione della Scuola Materna di Villa Fiske, il rifacimento del muro di contenimento del cortile della Scuola della frazione Solva, l’adeguamento antisismico della stessa scuola di Solva e di quella della frazione Moglio, la ristrutturazione della struttura in località Sant’Anna che sarà destinata a sede della scuola di vela e la riqualificazione dell’area dell’ex Mattatoio. Di grande interesse anche la riqualificazione di una porzione di via Dante, per la realizzazione della quale l’Assessore Invernizzi ha annunciato che a breve verrà organizzato un concorso di idee per la sua progettazione. In occasione dell’integrazione al DUP presentata ieri in Consiglio Comunale, è stata inoltre ottimizzata all’interno del documento la descrizione degli obiettivi e delle strategie delineati nella programmazione triennale.

In linea con il percorso che vede impegnata l’Amministrazione Comunale nel realizzare le opere pubbliche e far fronte alle spese correnti con fondi di bilancio – dal momento che, come ha ricordato nei giorni scorsi l’Assessore Patrizia Mordente, “il Comune di Alassio non accende mutui da oltre 20 anni di Amministrazioni guidate per lo più dal Sindaco Marco Melgrati” – uno degli altri punti trattati al Consiglio Comunale di ieri ha riguardato un intervento di riduzione dell’indebitamento tramite l’estinzione anticipata di tre prestiti della Cassa Depositi e Prestiti.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.