Alassio Andora Laigueglia
Tendenza

Alassio, Festival Nazionale Cucina con i Fiori: tra mare, sentieri e fiori

Alassio ha inaugurato una primavera sotto il segno della fantasia, del colore e della sostenibilità

Degustazioni in piazza, brunch e cene negli alberghi e nei ristoranti partner della kermesse, veleggiate con chef alle prese con i fiori, passeggiate e trekking tematici, conferenze, laboratori per bambini e presentazioni di libri alla Biblioteca Civica “R. Deaglio”, visite ai Giardini di Villa della Pergola e aperitivi in terrazza al tramonto: questo appena passato – con la quinta edizione del Festival Nazionale Cucina con i Fiori che ha animato la città di Alassio – è stato un weekend di grande affluenza da parte del pubblico appassionato di questa cucina sostenibile e celebratrice della natura. Fiori delle serre locali, erbe selvatiche e prodotti ospiti dal vicino Piemonte come l’asparago di Santena e il riso Isos, una selezione speciale di carnaroli dal Pavese.

E’ stato un inno alla cucina floreale in tutte le sue sfumature: dai convegni sulla salute alla presentazione dei libri a tema, i punti di interesse sull’argomento sono stati ampiamente illustrati in questa 4 giorni alassina baciata dal sole, dal mare calmo e da temperature piacevolmente estive.

Novità assoluta della kermesse ormai alla sua quinta edizione la veleggiata con gli chef alle prese in cucina in cambusa con i fiori: la prima edizione di Yacht & Flowers avrà un seguito nelle prossime stagioni con molte più barche ospiti speriamo non solo dalla Liguria: “La prima edizione di Yacht&Flowers, nel contesto del Festival Nazionale della Cucina con i Fiori, è stata un grande successo – commenta Rinaldo Agostini, Presidente Marina di Alassio – Un’idea che si è rivelata vincente quella di far preparare piatti a bordo delle imbarcazioni a vela, durante la navigazione nella bellissima Baia del Sole, realizzati da preparatissimi e temprati Chef, che hanno deliziato i fini palati dei giudici, utilizzando come componente fondamentale i fiori eduli, non soltanto come guarnitura colorata, ma proprio come ingredienti. Certamente per la prossima edizione avremo modo di invitare un maggior numero di imbarcazioni, visto il successo di quest’anno. Un ringraziamento speciale agli Armatori delle imbarcazioni: TribouletSandra e Saxophone. La Marina di Alassio, con la collaborazione del Cnam, hanno ancora una volta organizzato un evento speciale“.

Non solo chef i protagonisti del Festival ma anche scrittori come Roberta Schira col suo libro I fiori hanno sempre ragione, nutrizionisti come Marco Missaglia, gli istituti alberghieri con il contest che ha visto sfidarsi le future promesse della cucina italiana da Biella a Clusane d’Iseo alla scuola ospite di Alassio: vincitore per la Categoria Salato il Risotto alla Calendula e ossobuco per la scuola di Biella e per la Categoria Dessert Un dolce ricordo per la brigata di Alassio cui è stata assegnata anche le menzione per il miglior piatto emozionale. “Con molta soddisfazione – dichiara il Consigliere alle Politiche Scolastiche del Comune di Alassio, Fabio Macheda – l’Istituto Giancardi Galilei Aicardi di Alassio, vero e proprio fiore all’occhiello nella formazione, riconosciuto a livello nazionale e non solo, ha ospitato anche quest’anno l’importante contest organizzato nell’ambito del Festival Nazionale Cucina con i Fiori. Un’occasione di estrema rilevanza che contribuisce ulteriormente a far conoscere e a caratterizzare nel segno dell’eccellenza la nostra straordinaria realtà scolastica“.

Chef da tante regioni: liguri come Giorgio Servetto, Angelo Frassica, Nicolò Monticelli, Renato Grasso e il re della pizza Gabriele Giannotti, lo chef milanese del Savoia Loris Greggio, da Bergamo Claudio Di Dio, da Iseo Francesco D’Amico, da Bolzano Filippo Sinisgalli, altra stella internazionale della cucina Enrico Derflingher, chef prediletto dalla Regina Elisabetta e Gianfranco Calidonna da Roma.

Anche i ristoranti della città sono stati coinvolti con menù dedicati:

Questa edizione del Festival Nazionale Cucina con i Fiori – dichiara l’Assessore al Commercio del Comune di Alassio Franca Giannotta – ha offerto una bellissima opportunità di visibilità ai ristoranti della nostra città, che hanno avuto la possibilità di promuovere le proprie attività nel segno dell’utilizzo in cucina dei fiori eduli. Inoltre, nell’ambito del Festival, è stato interessante presentare ufficialmente al pubblico la nostra nuova specialità De.Co. rappresentata dal gelato di begonia, che trova le sue origini nelle coltivazioni locali di questo fiore, a partire da quelle storicamente documentate nei giardini di Villa della Pergola. Come ho avuto già modo di sottolineare, valorizzare queste eccellenze locali ha una ricaduta molto positiva per tutto il settore del commercio e della ristorazione, ed in generale per il nostro meraviglioso territorio“.

Ma ciò che ha raccolto maggiori entusiasmi è il pubblico dei blogger, influencer e giornalisti di settore che hanno postato su Instagram e Facebook per tutti i giorni con storie, post e reels che hanno totalizzato oltre 150.000 visualizzazioni.

Una marea di scatti e testimonianze entusiaste dalle firme del mondo delle piattaforme social più conosciute per questa kermesse colorata e divertente che ha coinvolto il pubblico di tutte le età. Un arrivederci alla prossima edizione 2025 con molte altre sorprese che già bollono in pentola.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.