Eventi

Alassio e Pornassio unite domenica per il progetto Costruttori di Alleanze

Una iniziativa che arricchisce l’importante progetto sinergico “Costruttori di Alleanze” si svolgerà domenica a Pornassio. Si tratta di un evento nel quale crede convintamente il Comune di Alassio e vi aderisce con l’obiettivo di creare una collaborazione virtuosa con tutti i borghi dell’alta Valle Arroscia. L’associazione dei comuni delle Antiche Vie Del Sale, che lega le piccole comunità del ponente ligure e del basso Piemonte, attraversate dalle strade del mare, rilancia in questa maniera, attraverso la partnership tra Pornassio e Alassio, il progetto “Costruttori di Alleanze”.
Nell’ambito di questo progetto, il Comune di Alassio e l’Associazione Albergatori di Alassio sono lieti di promuovere questa sinergia con i borghi dell’alta Valle Arroscia, con l’obiettivo di creare un unico sistema turistico tra le “due Ligurie” che possa offrire ai cittadini e ai turisti di Alassio, in aggiunta alla ricchissima proposta di eventi e iniziative in città, delle occasioni molto interessanti per conoscere i luoghi e le eccellenze agricole ed enogastronomiche dell’entroterra. L’evento di domenica 15 alle ore 16 a Pornassio “I sapori della terra – una giornata d’autunno tra i vigneti e orti a Pornassio”, viene organizzato dalle aziende agricole Lorenzo Ramò e Thomas Scarella, in collaborazione con la Chiocciola D’Oro, con il patrocinio delle Antiche vie del sale e del Comune di Pornassio, è promosso dall’Assessorato al Turismo del Comune di Alassio e dall’Associazione Albergatori di Alassio.
“Una sinergia – evidenzia Alessandro Navone, Presidente delle Antiche Vie Del Sale – quella tra territori, aziende e prodotti che può finalmente dare significato al termine destagionalizzazione. Un contributo fondamentale verso una vera integrazione tra le offerte di costa ed entroterra.”
Siamo molto soddisfatti – dichiara Angelo Galtieri, Vice Sindaco del Comune di Alassio con delega al Turismo – di aderire a questo progetto, che offre ai turisti che scelgono la nostra città la possibilità di arricchire la propria vacanza riservando dei momenti alla scoperta delle bellezze dell’entroterra, di cui possono apprezzare le tradizioni e gli eccellenti prodotti enogastronomici. Questa sinergia che si è creata è un tassello in più nel segno di un turismo che ad Alassio può durare veramente tutto l’anno, grazie ai numerosi eventi che si svolgono nella nostra città e grazie anche ad iniziative come questa capaci di offrire esperienze interessanti nel territorio circostante”.  
Questo progetto – dichiara Stefania Piccardo, Presidente dell’Associazione Albergatori di Alassio – risponde molto bene alle esigenze dei turisti che frequentano la nostra città e che soprattutto in certi periodi dell’anno in cui non è possibile godere appieno del nostro splendido mare sono sempre alla ricerca di esperienze alternative alla spiaggia. Il Comune di Alassio sta facendo molto in questo senso e offre iniziative davvero eccellenti. Poterne aggiungere altre a più ampio raggio, a partire dalla valorizzazione delle tradizioni enogastronomiche dell’entroterra, è qualcosa di davvero molto importante e foriero di ottimi risultati” .
Il progetto “costruttori di alleanze” nato lo scorso autunno con il sostegno dell’imprenditoria turistica e agricola del ponente ligure – rimarca il professor Franco Laureri, responsabile dell’organizzazione – ha generato nel corso di questi dodici mesi importanti e significative collaborazioni tra costa ed entroterra, e ultima il progetto “le strade dei sapori e del sapere” che ha visto unite le amministrazioni di Laigueglia, Vessalico e Cervo nell’ottica di uno sviluppo di progetti di partenariato nel campo turistico, enogastronomico e culturale.”

“Un percorso virtuoso – sottolineano ancora i promotori – per costruire connessioni territoriali capaci di generare, attraverso la messa in comune delle eccellenze, nuove motivazioni turistiche per la bassa stagione; un volano in grado di dare valore aggiunto all’offerta climatico-balneare della costa e fornire, al contempo, all’entroterra nuovi canali di promozione e vendita dei prodotti legati al green tourism”.

Claudio Almanzi

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.