Alassio Andora Laigueglia
Tendenza

Alassio all’avanguardia in Italia e in Europa nella scelta di depurazione biologica del refluo urbano: parere favorevole dalla Commissione Regionale per la Pesca

Il Direttore Generale di SCA, Massimo Parodi: “L’azione di tutela ambientale di Alassio racconta di un perfetto gioco di squadra, di una sinergia che si è creata tra i Comuni di Alassio e Laigueglia, il Gestore idrico SCA, le Province di Imperia e Savona e la Regione Liguria, tutti uniti per generare un unico risultato: la tutela dell’ambiente marino”.

Nella giornata di ieri, martedì 3 ottobre, la Commissione Regionale per la Pesca ha espresso unanime parere favorevole alla posa in mare richiesta dal Comune di Alassio del diffusore Sea Guardian, dotato di biofiltri Muds. Questa iniziativa dell’Amministrazione Comunale di Alassio ha come obiettivo primario l’ottimizzazione del trattamento dei reflui comunali, in attesa che l’auspicata implementazione dell’impianto consortile di Borghetto S. Spirito permetta il collettamento dei reflui fognari di Alassio.

All’occasione erano presenti il Sindaco di Alassio Marco Melgrati, l’Ing. Enrico Paliotto, responsabile dell’Ufficio Tecnico del Comune di Alassio, il Direttore Generale di SCA srl Massimo Parodi e il Direttore Tecnico Adriano Baldini, l’Ing. Sergio Cantini, amministratore unico MUDS srl, ovvero la società detentrice dei brevetti sui biofiltri, Pier Paolo Pratis, amministratore delegato di Sea Guardian srl, detentrice dei brevetti del superdiffusore UDOS, e alcuni membri dell’Università di Genova. Nella stessa circostanza, la Commissione Regionale ha espresso i propri complimenti al Comune di Alassio per la sua costante attenzione al problema ambientale marino e per la completezza della documentazione presentata.

Il sistema Sea Guardian è uno strumento di depurazione biologica del refluo urbano, totalmente eco-sostenibile e senza alcun impatto ambientale. Adottandolo, la città di Alassio conferma la sua storica vocazione Green, a tutto beneficio dei cittadini e dei turisti. Il valore della depurazione biologica marina è suffragato da soggetti molto autorevoli, quali l’Università di Genova e il CNR, e ha già trovato applicazione pratica nel Comune di Laigueglia, che ha installato sulla propria condotta sottomarina biofiltri Muds. In questo modo, ha sostenuto al massimo la tutela delle acque del proprio litorale, ottenendo la Bandiera Blu 2023.

“La nostra città ha sposato questa scelta – dichiara il Sindaco di Alassio Marco Melgrati – decidendo di utilizzare la stessa innovativa tecnologia già sperimentata a Laigueglia per ottenere in poco tempo ottimi risultati per la depurazione del proprio refluo urbano, prestando la massima attenzione alla tutela del suo mare e del suo territorio. Non solo, la nuova tecnologia trasforma il refluo in alimento per i pesci, favorendone la riproduzione a tutto beneficio dell’ecosistema marino. Questo sistema di depurazione è già stato legittimato in molti Paesi del nord Europa. Visto il suo valore, una volta realizzato ad Alassio, chiederemo ai nostri rappresentanti onorevoli Europei di fare pressione affinché venga riconosciuto ufficialmente anche in Italia come sistema alternativo al depuratore secondario tradizionale”.

Nel nostro Paese – sottolinea il Direttore Generale di SCA, Massimo Parodi – la cronaca riporta spesso avvenimenti spiacevoli e problematici, ma oggi avviene il contrario: l’azione di tutela ambientale di Alassio racconta di un perfetto gioco di squadra, di una sinergia che si è creata tra i Comuni di Alassio e Laigueglia, il Gestore idrico SCA, le Province di Imperia e Savona e la Regione Liguria, tutti uniti per generare un unico risultato: la tutela dell’Ambiente marino”.

Il via esecutivo al progetto avverrà dopo la definitiva autorizzazione regionale, attesa nelle prossime settimane: in questo modo Alassio potrà offrire una qualità ancora maggiore delle sue acque di balneazione, a partire dalla prossima stagione 2024.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.