Liguria
Tendenza

Al via il nuovo anno scolastico in Liguria, la lettera del Direttore scolastico regionale Antimo Ponticiello

Al via il nuovo anno scolastico in Liguria, la lettera del Direttore scolastico regionale Antimo Ponticiello.

“Questo nuovo anno scolastico inizia con un bilancio nettamente positivo sulle operazioni.

A livello regionale, ad oggi saranno a scuola 165.302 studenti delle scuole statali e 18.800 studenti delle paritarie (quest’ultimo dato in via di progressivo aggiornamento).

Partiamo dal contingente di organico di diritto del personale Docente che questo anno è di 15.114 posti, di cui 1350 di potenziamento e 2.908 posti di sostegno. Quest’anno sono stati messi a disposizione 234 posti in più in organico di diritto di sostegno, oltre ai posti in deroga finora attribuiti che sono 2.011 a livello regionale: un significativo investimento sulla qualità dell’istruzione e sulla nostra comunità scolastica. Su tali posti sono in primo luogo avvenute le consuete operazioni di mobilità, seguite accuratamente dagli uffici e svolte regolarmente nel rispetto della tempistica nazionale.

Successivamente a tali operazioni, alla Regione Liguria è stato assegnato un contingente per le immissioni in ruolo di 1226 unità. USR Liguria ha svolto un lavoro veloce ed efficace, utilizzando diverse leve, tra cui le vigenti graduatorie ed il meccanismo di call veloce a livello nazionale. Elementi che hanno consentito quest’anno di assumere in ruolo 891 unità di personale, ovvero di coprire circa il 73% dei posti autorizzati, un dato importante se comparato con quello dell’anno precedente del 53%.

Entro fine agosto sono state completate le operazioni relative alla copertura dei posti con supplenze annuali attingendo alle GPS (graduatorie provinciali di supplenza) coprendo oltre l’85% delle disponibilità.

Sono state anche concluse le operazioni relative ai Dirigenti Scolastici, procedendo con il rinnovo degli incarichi in scadenza, lo svolgimento delle operazioni di mobilità e l’immissione in ruolo di 13 nuovi dirigenti, fattore che permetterà di arginare concretamente il disagio delle reggenze.

Per il personale ATA, ci sono in organico 4.763 posti, con un incremento di 20 unità rispetto all’a. s. 2022/2023, oltre alle deroghe per risolvere particolari situazioni di difficoltà connesse talora al numero di plessi o a specifici fattori di contesto. Su tali posti, oltre ad aver svolto le operazioni di mobilità, abbiamo portato avanti le immissioni in ruolo e la chiusura delle supplenze annuali di competenza degli Uffici provinciali entro agosto (con significativo anticipo rispetto all’a.s. precedente), per consentire il regolare avvio dell’anno scolastico. Il contingente di assunzioni in ruolo risulta di 263 unità, ed è stato coperto con le nomine da parte del nostro ufficio (le ultime disponibilità, per supplenze annuali o fino al termine delle attività didattiche sono state restituite alle scuole che stanno operando le ultime chiamate).

Infine, anche per le attività relative ai docenti di religione cattolica e personale educativo non sono state rilevate criticità ma regolare svolgimento.

Il Direttore scolastico regionale Antimo Ponticiello sottolinea che “il raggiungimento di tali traguardi è stato possibile solo grazie ad un collaudato lavoro di squadra che coinvolge uffici, enti locali per le parti di competenza, scuole, parti sociali e amministrazione centrale, tutti in prima linea per gli studenti e le famiglie”.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.