Eventi
Tendenza

Al via dal 29 novembre la stagione teatrale “Alassio a Teatro” 2023/2024, nell’Ex Chiesa Anglicana

E’ pronta al debutto la stagione “Alassio a Teatro” 2023/2024, organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Alassio tramite la società partecipata Gesco. La stagione teatrale, curata da Produzioni Teatrali MC Sipario, con la direzione artistica di Giorgio Capriledal 29 novembre prossimo fino al 13 marzo 2024 porterà sul palcoscenico dell’Ex Chiesa Anglicana sei spettacoli – tutti alle ore 21 – all’insegna di humour, ironia e leggerezza. E’ già possibile acquistare i biglietti ed è aperta la campagna abbonamenti, con tariffe particolarmente vantaggiose.

E’ una vera soddisfazione poter offrire nuovamente al pubblico il piacere di incontrarsi a teatro nella splendida cornice dell’Ex Chiesa Anglicana – dichiara il Sindaco di Alassio Marco Melgrati – Desidero complimentarmi con Giorgio Caprile per l’ottima stagione che ha sapientemente creato e che sono certo saprà appassionare e divertire cittadini e turisti grazie alla scelta di titoli davvero interessanti, brillanti regie e interpreti di talento”.

Il debutto della stagione avverrà mercoledì 29 novembre con “Non so se tu sai che lo so” di David Conati, con la regia e l’adattamento di Giorgio Caprile, interpretato da Giorgia Wurth, Giorgio Caprile, Eugenio Gradabosco, Marianna De Micheli Cristina Sarti. Una commedia che è una vera e propria esplosione di comicità e di energia: Carlo, felicemente sposato con Alice, si reca a Liegi per lavoro ed allaccia una breve relazione con Jenny, una ragazza italiana. Tornato a casa è sicuro di aver coperto le sue tracce non avendole dato riferimenti per poterlo trovare e rovinare il suo tranquillo tran tan familiare. Ma Jenny appare una sera alla sua porta! Cosa fare? Esiste solo una soluzione: farla passare per la nuova moglie di suo fratello maggiore Roberto che, suo malgrado, sta al gioco. Ma quando arriva anche Gianna, la vera moglie di Roberto, si scatenano situazioni e bugie paradossali, per un divertimento assicurato.

A seguire, giovedì 14 dicembre, andrà in scena il grande classico “Molto rumore per nulla” di William Shakespeare, con la regia di Proscenio Teatro, interpretato in chiave moderna da Andrea CaimmiEmanuela Capizzi, Stefano De Bernardin, Lorenzo Marziali, Stefano Tosoni e Venusia Morena Zampaloni. Qui, la Sicilia evocata da Shakespeare diventa un luogo ideale di sole, un’estate dei sentimenti, tutti: amore, odio, rabbia, disperazione. Sei attori in scena, che agiscono al ritmo di una danza di corteggiamento, come un vaudeville degli anni Trenta, ma con la freschezza della poesia shakespeariana.

L’anno nuovo si apre con la commedia “La signora omicidi” diretta da Guglielmo Ferro e interpretata da Giuseppe Pambieri, Paola Quattrini, Mario Scaletta, Rosario Coppolino, Roberto D’Alessandro Marco Todisco. Tratta dal celebre racconto di William Rose e ispirata all’omonimo film di Mackendrick, questa pièce ricca di humour e di divertenti intrighi, situazioni ambigue ed equivoci esilaranti, ambientata in una Londra anni ‘50, andrà in scena lunedì 15 gennaio.

Domenica 11 febbraio sarà invece la volta di ”Vicini di cuore” di Carla Lombardi, con la regia di Mario Mesiano e l’interpretazione degli stessi autrice e regista:Gaia ed Evaristo, due vicini di casa che, nonostante vivano porta a porta, non si sono mai considerati. Un uomo piuttosto vintage, una donna stravagante e concreta, e un motivatore un po’ anomalo – Max Pisu, presente in video – sono i protagonisti di questa divertente commedia che ruota attorno al fatto che a volte cerchiamo lontano qualcosa che abbiamo a portata di mano, così come a volte cerchiamo lontano un amore vicino.

A seguire, lunedì 26 febbraio, il pubblico avrà modo di apprezzare lo splendido testo di Alessandro Baricco “Smith & Wesson”, messo in scena da Silvio Eiraldi e interpretato da Giovanni Bortolotti, Luca D’Angelo, Valentina Ferraro, Fausta Odella e i musicisti Marco e Maurizio Salvadori. “Potevo essere una vostra collega, invece sono il vostro lavoro”: in questa fulminante battuta che l’autore fa pronunciare alla protagonista, rivolgendosi ai “colleghi” giornalisti, c’è tutto il senso e il motore dell’opera. Alla giovane Rachel, cui non è riconosciuto il proprio talento giornalistico, non rimane che un gesto estremo: creare lei la notizia da prima pagina gettandosi dalle Cascate del Niagara. Molti sono i temi che caratterizzano questo testo: fallimento e rinascita, diversità e complicità; l’agire comune che crea relazioni profonde; la poetica delle piccole cose; l’immensità, rappresentata delle Cascate del Niagara; non ultimo, un richiamo costante allo spettacolo circense.

Arriviamo al finale della stagione, mercoledì 13 marzo, con le bravissime Carlina TortaCaterina Casini e Maddalena Rizzi a interpretare “Cosa ti cucino amore?”. Come in uno scherzo del destino, questa pièce – scritta e diretta da Linda Brunetta – riunisce a casa di Silvia, la sera del suo compleanno, la svagata vicina Eleonora, e Doga, un’interprete turca di passaggio. Il marito di Silvia è il grande assente, di cui si parla continuamente.La commedia mette in scena una sarabanda di equivoci, fraintendimenti, colpi di scena, svelando con uno humour sarcastico e surreale la doppia e tripla natura dei personaggi, allo stesso tempo profondi e superficiali, crudeli e innocenti, scaltri e ingenui.

I biglietti della stagione teatrale “Alassio a Teatro” 2023/2024 sono acquistabili in prevendita presso la Casa del Disco ad Alassio.
Per informazioni tel. 0182 640479

Abbonamento a 6 spettacoli: €100; Ridotto studenti €70

Biglietti: Intero € 20; Ridotto studenti €15

Tutti gli spettacoli si terranno alle ore 21 nell’Ex Chiesa Anglicana di Alassio, in via Adelasia n. 10

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.