Food & Wine Ambiente

Al Taskita di Alassio un successo la serata con il sommelier Flavio Lenardon

Ieri sera nella suggestiva location del Taskita di Alassio, ha avuto luogo la serata enogastronomica condotta dalle sapienti mani del Sommelier Internazionale ASPI-ASI Flavio Lenardon.
Diretto dal titolare Roberto Mantiero, lo staff di sala ha saputo rendere ogni portata emozionante, raccontando la storia e gli ingredienti che hanno portato alla realizzazione dei piatti della Chef Briggith Otero Moreno che hanno impressionato i commensali per gli esotici abbinamenti e per l’equilibrio disarmante che rendeva i sapori unici e ben amalgamati, in particolare il “Tiradito di capasanta, cozze, ajo blanco ai piselli” ha rapito tutti i partecipanti per la sua eleganza e raffinatezza.
Ogni portata è stata sapientemente abbinata ai vini della Cantina Di Sipio di Ripa Teatina, un’azienda abruzzese fuori dai normali canoni della viticoltura e dell’enologia, che ha saputo inserire in ogni bottiglia la passione e la conoscenza del territorio, tanto da rendere unici i vini prodotti, dai metodi classici dove spiccava eleganza e armoniosità, passando al bianco fermo complesso ed equilibrato, arrivando al re dei rossi della zona il Montepulciano, e concludendo con un trebbiano evoluto per struttura e intensità, quasi austero. Se fossimo in ambito cinematografico si direbbe “Buona la Prima” che apre ad una serie di serate che sono state presentate dal Sommelier Lenardon in collaborazione sempre con il ristorante non convenzionale Taskita, con nuovi piatti da abbinare alle varie cantine selezionate.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.