Cultura

Al Museo dell’Orologio da Torre a Bardino Nuovo  – Presentazione del nuovo romanzo di Francesco Bova

La sala eventi del M.O.T.  Museo Orologi da Torre ospiterà venerdì 3 novembre alle 20.45 la prima presentazione pubblica in Liguria del nuovo romanzo di Francesco Bova che si intitola “Conversazioni con il portiere dei freaks.Il fattaccio”.  L’intervista all’autore sarà condotta dalla prof. Delly Potente.

UN PO’ DI STORIA E UN PO’ DI TRAMA

Conversazioni con il portiere dei freaks. Il fattaccio   si propone come la risposta italiana al romanzo La paura del portiere prima del calcio di rigore dell’austriaco Peter Handke scritto nel 1970 e poi trasposto nel film di Wim Wenders.

Un investigatore, Simone Degli Espinoza, si occupa delle vicende di Benedetto Brichetto, un giocatore di calcio conosciuto come “il Portiere dei Freaks”,  che era l’appellativo coniato dal celebre giornalista Oreste del Buono sul Guerin Sportivo.

Benedetto ha un suo particolare “patto con Dio”, allo scopo di scongiurare i gol ogni domenica.

Benedetto ha commesso alcuni gravi reati, è accusato di un omicidio, è dove era diventato appunto il portiere della squadra composta da detenuti.  E’ un personaggio dalle molte personalità e anche un po’ bugiardo e mitomane e per aiutarlo un suo amico di gioventù chiede aiuto all’investigatore che dovrà ripercorrere la sua storia sul filo della memoria per scoprire la verità.

Sono nate così  le conversazioni con il portiere dei freaks, che  attraverso un viaggio nella memoria dove alla fine viene svelato il mistero e il desiderio di Benedetto di essere punito come quel personaggio dei fratelli Karamazov che dice: Noi tutti siamo colpevoli per tutti. E io andrò là per tutti, perché bisogna pure che qualcuno vada là per tutti.
L’investigatore stesso (Simone) è colpito dalla particolare indagine che tocca i temi della colpa, della giustizia, della fede e del mistero del male e chiede aiuto a una filosofa e teologa che aveva tenuto una conferenza sul male assoluto e sulla personalità di un famoso serial killer americano.

Il romanzo, nella sua trama, affronta anche la fenomenologia del ruolo del portiere e del calcio di rigore in una versione differente dal romanzo di Peter Handke Prima del calcio di rigore (1970) e dal film di Wenders La paura del portiere prima del calcio di rigore (1972).

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.