Albenga
Tendenza

Al centro albenganese tornano nel loro habitat le tartarughe della specie “Emys orbicularis ingauna”

Alcuni esemplari di Emys orbicularis ingauna, nati in ambiente controllato, saranno inseriti in alcune aree della Piana di Albenga. L’evento è previsto domani con l’intervento di  realtà ed enti impegnati nella conservazione delle testuggini palustri Emys.

La testuggine palustre Emys orbicularis ingauna (comune in tutti gli ambienti d’acqua stagnante della Piana di Albenga almeno fino agli anni ’60) è stata ritenuta del tutto estinta fino al 1994, anno in cui è stata riscoperta dall’Acquario di Genova ed è stata in seguito oggetto di un programma di conservazione volto a ripristinare almeno una parte degli habitat e delle popolazioni naturali di questa specie.

La testuggine Emys è presente oggi limitatamente alla sola piana ingauna e principalmente nei comuni di Albenga, Villanova d’Albenga e Garlenda.

Con questo obiettivo risulta particolarmente importante l’attività di conservazione della specie Natura 2000 Emys orbicularis che si svolge presso il Centro Emys di Leca di Albenga, la cui gestione operativa e organizzativa – anche dell’attività didattica e di educazione ambientale – è stata affidata all’Associazione “Emys Liguria” odv.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.