Cultura

Ad Albenga una serie di interessanti conferenze


La “Città delle Torri” sta diventando sempre più città d’arte e di cultura e si arricchisce di giorno in giorno di un sempre maggior numero di interessanti appuntamenti culturali. Vediamone alcuni in programma nei prossimi giorni.
Sabato alle ore 17 la Fondazione G. M. Oddi, con il Patrocinio del Comune di Albenga, Assessorato Turismo e Cultura, per la rassegna “Albenga Passato e Presente”, presenta nella Sala San Carlo di Via Roma 58 la relazione di Mario Moscardini: “Albenga 1797, l’Albero della Libertà: la rivolta che sconvolse Albenga e le sue istituzioni”. Sulla scia delle conquiste Napoleoniche in Italia, i “circoli giacobini” albenganesi spingono il popolo ad abbattere il regime aristocratico che da secoli governa la città e danno vita ad un nuovo sistema democratico basato sugli ideali della Rivoluzione francese. In piazza San Michele viene innalzato l’albero della Libertà, un simbolo di ispirazione giacobina che diventa il punto di ritrovo dei ribelli e il centro delle assemblee popolari. Dall’albero partono gli assalti della massa contro le istituzioni civili e religiose del tempo, le violenze contro nobili e canonici, la devastazione della Cattedrale. Intorno all’albero si decidono la cancellazione dei privilegi, le prime votazioni pubbliche aperte a tutti i cittadini, la nascita della nuova Municipalità ispirata ai principi di “Libertà e Eguaglianza”. L’ingresso è gratuito ed al termine della conferenza a tutti i partecipanti verrà offerto un rinfresco dalla Fondazione G. M. Oddi. Domenica, sempre nella Sala Auditorium San Carlo, si terrà un altro interessante appuntamento dedicato alla storia. “Si tratta- ci spiega Angelo Mercandelli presidenre RIVL- di un incontro dedicato ad Holodomor. Ce ne parlerà Valter Lazzari segretario del raggruppamento Ingauno Volontari della Libertà .Il nostro raggruppamento lo ha organizzato appositamente per ricordare l’l’immane tragedia occorsa novanta anni or sono”. L’evento, al quale tutta la popolazione è invitata, è frutto della collaborazione fra il RIVL-FIVL, il Centro Pannunzio di Torino, l’Associazione Pokrova della Comunità degli Ucraini in Liguria, col fattivo concorso della Fondazione Gian Maria Oddi ed il Patrocinio del Comune di Albenga. La Conferenza è un’opportunità per aiutarci a conoscere meglio la storia ucraina. Holomodor fu l’evento identitario su cui si fonda la legittimazione dello stato ucraino: ciò che sono per noi il Risorgimento e la Resistenza. La relazione, supportata da immagini e da corposa bibliografia, verrà tenuta da Lazzari il quale, da alcuni anni, conduce studi sulle riforme agrarie nei paesi di cosiddetto “socialismo reale” (Urss, Jugoslavia, Viet Nam, Cuba). La Conferenza sarà introdotta e moderata dal giornalista Pier Franco Quaglieni.
Giovedì 30, alle ore 15 e 30, nella sede dell’ Unitre Comprensoriale Ingauna, al terzo piano di Palazzo Oddo, ci sarà la conferenza della dottoressa Sandra Berriolo che di recente ha pubblicato un interessante libro dedicato ad Erli. Ma nella conferenza all’ Unitre di Albenga la giornalista ed esperta gastronoma interverrà invece sul tema: “Cibo e Tradizione”. La Berriolo, prolifica e valida scrittrice, saprà affascinare l’uditorio con le sue interessanti ricette e ricerche dedicate alla tradizione ad alla cucina tradizionale ligure che sono state alla base di alcuni suoi libri di di grande successo come: “Il libro del basilico” delle Edizioni Delfino Moro e “Mangiavamo pane e olio” edito da Piero Bacchetta. “Sandra è una persona speciale: generosa ed eccezionale- commenta Claudio Almanzi presidente dell’ Unitre Comprensoriale Ingauna- non è soltanto una valida scrittrice, ma con il suo ultimo libro, dedicato ad Erli, si è dimostrata anche capace ricercatriec e valida storica. Non solo è una vulcanica promoter culturale, coinvolgente divulgatrice, attenta critica letteraria, ma molto altro ancora. Per noi è perciò un privilegio ed un grande onore poterla ospitare quale relatrice nell’ambito delle nostre conferenze nell’anno accademico in corso”.
Alfredo Sgarlato

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.