Eventi
Tendenza

Ad Albenga si alza il sipario sul Palio dei Rioni

Taverne, cantine e giochi. Albenga torna nel 1227 e, anche quest’anno, sarà una “magia” di divertimento, sfide tra i Quartieri e storicità per il Palio dei Rioni.

I Quartieri: San Giovanni, San Siro, Santa Maria e Sant’Eulalia si sfideranno nelle gare del “Palio”  -tiro con l’arco, la famiglia medievale, il tiro alla fune e il neonato gioco della sassaiola- e nella gara della “Storicità” che vedrà gli stessi battersi sui differenti allestimenti e mestieri rievocati.

Grandi spettacoli di giulleria, musica e fuoco nelle vie e piazze del centro storico. La piazza principale, Piazza San Michele, ospiterà per le quattro sere le gare del Palio dei Quartieri alternati da momenti di animazione e musica e, nella seconda parte delle serate di venerdì 21 e sabato 22 luglio, due spettacoli teatrali molto suggestivi a cura dell’Associazione culturale La Duecentesca.

Accompagnano le quattro serate gli artisti: Sonagli di Tagatam, Compagnia del Coniglio, Milfo Lo Buffon Giullare e Leo Gobbo, Pyroetnico, Il Paggio dei Clerici Vagantes, Il mondo delle Ali, Pierpaolo Pederzini, Ianna Tampé, i Tamburini del Podestà, gli artisti e rievocatori dell’Associazione Culturale La Duecentesca.

Oltre alle riconferme che hanno reso grande il PALIO, tante le novità e attrazioni presenti nei vari quartieri del centro storico:

NEL QUARTIERE SAN SIRO (in Piazza San Domenico) troverete una “micro industria“ medievale legata alla lavorazione delle pelli. Un laboratorio di conciatura in cantina al chiuso con annessa una parte all’aperto più scenica e dimostrativa. All’interno del chiostro un antico mercato. Il Quartiere inoltre, venerdì, sabato e domenica, ospiterà i falconieri del Mondo nelle Ali, dove sarà possibile vedere da vicino rapaci diurni e notturni.

NEL QUARTIERE SAN GIOVANNI (in Piazza dei Leoni) troverete un “momento rievocativo” nel quale diverse figure interagiscono tra di loro ricreando ciò che potrebbe essere stata una scena di vita quotidiana del XIII secolo e in particolare verrà ricostruito la bottega e i banchi dedicati alla vendita della cera.

NEL QUARTIERE SANTA MARIA (in Piazza dei Leoni) troverete uno spaccato di vita quotidiana con “La Mescita del Vino”. Velari storici sotto cui verrà ricostruita l’antica Bottega del Vino. Verranno mostrate quali bevande erano consumate e arricchivano le tavole medioevali. Il Quartiere sarà allestito con botti, viti e accessori inerenti al mestiere scelto, la bottega del Bottaio.

NEL QUARTIERE SANT’EULALIA (in Piazza Trincheri) troverete un “antico mercato”, banchi espositivi e il mestiere del Cartaio, la produzione della carta, dalla pasta di stracci, dando vita ad una piccola cartiera.

L’intento è quello di creare un “percorso logico” di rievocazione, facilmente comprensibile al pubblico, coinvolgente e di soddisfazione reciproca “figuranti-spettatori”.

Molte le aree allestite. Dalla Piazza dei Leoni, con il mercato storico rievocato e curato dai Rievocatori Ingauni, alla piazza IV Novembre e Via Enrico d’Aste che ospita le banchi storici e bancarelle a tema con mercanti e artigiani medievali provenienti da tutta Italia con angoli dedicati alla didattica e laboratori.

Torna anche il “Palio dei bambini” con giochi e allestimenti dedicati in Piazza del Popolo presso l’accampamento degli Ospitalieri (Caffè “Ai Giardinetti”), dove per le quattro serate famiglie e bambini potranno godere di uno spazio a loro interamente dedicato. Novità, sempre dedicata ai bambini e alle famiglie, i laboratori creativi a cura di Linda Castiglione dove, ogni giorno dalle ore 18, sarà possibile cimentarsi in abili artisti/costruttori e vestire i panni di principesse o cavalieri.

Tantissime e variegate anche le offerte culinarie presenti, dai ristoranti e bar del centro, alle taberne straordinarie, all’area food truck all’esterno delle mura.

Grande chiusura, lunedì sera 24 luglio, con il Gran Banchetto Medievale in Piazza Trincheri in collaborazione con 8Food. Una vera cena con menù dedicato dove si potrà rivivere l’atmosfera di corte comodamente seduti con spettacoli unici che accompagneranno tutta la serata. I biglietti sono in vendita sul nostro sito (www.rievocatoriingauni.it), presso il ristorante 8Food (Piazza Trincheri), il Caffè letterario Ai Giardinetti (Piazza del Popolo) e Silvana Idee Per La Casa (via medaglie d’oro 85)

Presenti anche tanti incontri collegati alla Rievocazione storica.

Tre gli appuntamenti culturali con: Dott. Federico Marangoni, Dott.ssa Viviana Moretti e il nostro responsabile alla storicità Dott. Nicolò Staricco. Tutti gli incontri si svolgeranno all’auditorium San Carlo in collaborazione con Comune di Albenga, Fondazione Oddi e Mway Communication & Events.

Tutte le informazioni e il programma dettagliato sono disponibili sul sito www.paliostoricoalbenga.it e www.rievocatoriingauni.it e www.scoprialbenga.it e sui canali social ufficiali dell’evento @paliostoricoalbenga (Facebook – Instagram – TikTok)

Il “Palio Storico di Albenga” è organizzato dal Comune di Albenga, dall’A.P.S. Rievocatori Ingauni, Quartiere San Giovanni, Quartiere San Siro, Quartiere Sant’Eulalia e Quartiere Santa Maria, Mway Communication & Events e il Caffè Letterario Ai Giardine

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.