Alassio e Andora
Tendenza

Ad Alassio esplode la questione sicurezza, le categorie economiche chiedono misure incisive pena la serrata a sorpresa a luglio

Un furto nel centro storico e una rissa nei giardini a fianco al Comune. Protagonisti sempre gruppi di ragazzini, per lo più magrebini, che raggiungono la Riviera e più precisamente Alassio dato vita ad episodi di violenza gravissimi. Due casi che hanno scatenato la reazione dei commercianti, balneari e ristoratori che oggi si sono incontrati al “Sol Ponente” con l’intenzione addirittura di promuovere una serrata a sorpresa a luglio se la situazione non cambierà. Proprio il tema della sicurezza è stato discusso tra i rappresentanti dei locali della zona molo. “Siamo esasperati per la presenza di questi giovani che continuano ad essere protagonisti di episodi che ormai hanno superato ogni limite – dicono in coro- Chiediamo un incontro con le forze dell’ordine per aumentare i controlli, i presidi di sicurezza soprattutto nella zona del molo. Al Comune chiediamo le “ronde” delle guardie giurate per controllare ancora meglio questa fetta di territorio. Chiediamo la chiusura delle spiagge libere nelle ore notturne trasformate in dormitori abusivi dove si consumano reati e dove il decoro è imbarazzante. Proprio il decoro di una cittadina turistica come la nostra è fortemente a rischio. Allora abbiamo deciso di chiedere interventi mirati e controlli incisivi. Se le nostre istanze verranno disattese allora un giorno di luglio i turisti troveranno una città desolatamente chiusa e senza servizi”.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

This will close in 5 seconds

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.