Sport

Ad Alassio 35 barche alla Settimana di Vela d’Altura

di Claudio Almanzi. Alassio. Gianluigi Dubini, Massimo Schieroni, Federico Felcini, Guido Santoro, Paolo Bruni Bonomo, Ciro Casanova, Luigi Buzzi, Roberto Iorio, Simone Eandi, Davide Noli, Giovanni Tissone, Alessandro Agosta, Emanuele Fiore, Vincenzo Pallonetto, Andrea Schivo, Mario Bocchiardo, Lorenzo Novaro, Giorgio Possio e Gian Piero Francese sono solo alcuni dei nomi dei principali protagonisti della Settimana Velica Internazionale d’Altura in programma a partire da venerdì ad Alassio.  

Trentacinque le imbarcazioni iscritte, di cui quattro a dare un tocco di internazionalità: “Rachistar” da Malta, la spagnola ” Beatrice”, la lituana “Rhino” e l’estone “Velasquez”. Grande attesa fra gli appassionati per l’appuntamento che dal 14 al 17 marzo vedrà impegnate al largo di Alassio le imbarcazioni che daranno vita al tradizionale appuntamento velico alassino.   

Tra i favoriti “Sarchiapone Fuoriserie” (YC Sanremo) di Gianluigi Dubini, (vincitore ad Alassio nel 2019, 2022 e 2023) con un palmares di prestigio: Trofeo Gorla, Coppa Adriatico, West Liguria, Inverno in regata, Campionato europeo, Coppa dei Campioni etc.), “Aurora” di Paolo Bruno Bonomo (un successo ad Alassio nel 2016, già vincente nel West Liguria, Trofeo Cozzi, Autunno in Regata, etc.), altre imbarcazioni con tanti trofei in bacheca come “Aile Blanche” (Simone Eandi), ” Capitani Coraggiosi 3″ (Federico Felcini e Guido Santoro) e “Spirit of Nerina” (Paolo Ricaldone). Tante le barche dei locali: fra queste “Pulce” (CN Andora) di Andrea Opizzo che gareggerà in classe Libera e che recentemente si è piazzata al secondo posto al Campionato Invernale di Loano dopo aver vinto ben tre prove e cedendo soltanto alla spagnola “Beatrice” (Gian Piero Francese). Con Andrea Opizzo su Pulce ci saranno Francesco Oliva, Davide Vignone, Gloria Ferrarotti, Enrico Gabetti, Mattia Gabetti e Giancarlo Godino. 

E’ una lunga storia quella legata a questo appuntamento velico – ci ha spiegato il presidente del Cnam Carlo Canepa – Un tempo in queste regate si potevano vedere le novità di assoluto prestigio che poi avrebbero legato il proprio nome alla Coppa America. Da qui sono passati i migliori timonieri e prodieri italiani. Oggi Alassio rimane un’importante data nel calendario velico italiano, forte della sua storia e delle sue tradizioni veliche“​. 

Questo il programma: giovedì 14 dalle ore 10 alle 19 ci sarà il perfezionamento delle preiscrizioni ed il controllo della stazza. Venerdì 15 alle ore 10 e 30 si terrà il briefing mentre il segnale di avviso della prima prova sarà dato alle ore 11 e 30. La flotta in acqua sarà composta da imbarcazioni in possesso di un valido certificato di stazza ORC International o ORC Club, IRC, comprese tra le seguenti classi: Classe 0 (da 16,400 a 13,551), Classe A (da 13.550 a 11.271), Classe B (da 11.270 a 9.631) e Classe C (dalla lunghezza inferiore a 9 metri e 631).

Durante la giornata di sabato la flotta verrà ripresa dalle telecamere della tivù italiana che riprenderà il passaggio della Milano-Sanremo e la Baia del Sole verrà vista da milioni di spettatori. Anche per questo c’è grande orgoglio in Comune: 

“E’ una bella soddisfazione – commenta Roberta Zucchinetti, Presidente del Consiglio Comunale di Alassio e Consigliere con incarico allo Sport – sapere che saremo visti da così tanto pubblico. La Settimana d’Altura è un appuntamento di rilievo fra le barche iscritte ci sono dei veri gioielli del mare, anche questo evento rappresenta un chiaro segnale dell’ottimo operato del Circolo, che nel tempo resta fedele alla sua straordinaria tradizione. Il Cnam è infatti noto non solo per il numero di grandi campioni che ha dato alla Vela, ma anche per aver sempre organizzato eventi di straordinario valore sportivo nazionale e internazionale. Cnam, Marina di Alassio e Comune insieme portano avanti un’eredità storica e sportiva unica che rappresenta un fiore all’occhiello della città“.

Lo scorso anno “Sarchiapone Fuoriserie” di Gianluigi Dubbini (YC Sanremo) si è aggiudicato fra gli ORC sia la Settimana velica, sia la Coppa dei Campioni ed ha primeggiato pure in IRC. Gli altri vincitori sono stati “Skarp” (Vincenzo De Falco, CV Erix) che si è aggiudicato l’ORC di Gruppo Uno, “Capitani Coraggiosi” (Federico Felcini e Guido Santoro) che ha vinto la Coppa Campioni del Gruppo Uno in ORC, “Nuvola Rossa” (Davide Grignani, LNI Varazze), vincitore della Settimana Velica fra i Gran Crociera Classe D e “Mediterranea” (Marco Pierucci, CV Canottieri Domano) che si è aggiudicato la Coppa Campioni in Gran Crociera, Classe C. 

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.