Savona

A Savona mercatino vintage per i 50 anni della Caritas diocesana

Proseguono le iniziative dal titolo “Connessi, Custodi, Fratelli. 50 anni di Caritas per abitare il futuro” per celebrare l’istituzione dell’organismo pastorale della Diocesi di Savona-Noli nel 1973 per volontà dell’allora vescovo Giovanni Battista Parodi. Oggi dalle ore 16 in via Alessandro Manzoni è in programma il Mercatino Vintage Solidale, con dj set e aperitivo, a cura dei centri d’ascolto. Il ricavato delle vendite sarà destinato al progetto dei corridoi umanitari per l’accoglienza degli stranieri in difficoltà.

Il 4 novembre dalle 14 alle 17 in piazza Sisto IV ci sarà l’evento “Time to move”, in cui Eurodesk presenterà le possibilità di mobilità internazionale per i giovani, in particolare i programmi Erasmus+. Il 10 novembre alle 10:30 si terrà la presentazione della “Mappa dell’accoglienza e della cura”, parte del progetto “Mappe di una città in-divenire”, a cura di Nausicaa Pezzoni: uno strumento utile a chi non riesce ad accedervi e agli operatori sociali.

In occasione della settima Giornata Mondiale dei Poveri il 18 novembre dalle 9.30 in poi presso il Seminario Vescovile ci sarà la giornata “Caritas in festa!”, un’occasione di condivisione con chi ha contribuito a costruire e sostenere la Caritas diocesana. Infine il 26 novembre alle 21 presso il Centro Diurno di Solidarietà, in via Edmondo De Amicis 4R, sarà rappresentata la performance di teatro sociale “Banlieue du Lune. Studio/azione intorno all’abitare – Open session 1” a cura di Teatro 21.

“Celebriamo questi primi cinquant’anni per ringraziare e fare festa con le persone che hanno messo tutta la loro vicinanza fisica, il loro cuore e la loro passione nella Caritas – dichiara la direttrice Monica Siri – Il fatto che la Caritas esista ancora oggi è un dono per la città e la diocesi, per questo vogliamo non solo celebrare cosa abbiamo fatto finora ma anche progettare il futuro”. “Stiamo guardando al futuro per dare sempre più spazi di vita nuovi nel territorio a chi ha bisogno, che è il nostro obiettivo”, aggiunge Marco Berbaldi, presidente della Fondazione ComunitàServizi, che gestisce i servizi caritativi diocesani.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.