Loano
Tendenza

A Pietra arriva la nuova PET Mobile

Sostituirà l’apparecchiatura in uso durante i lavori di ristrutturazione del padiglione chirurgicoper non interrompere l’attività della Medicina Nucleare

E’ arrivata stamattina presso l’Ospedale di Pietra Ligure la nuova PET Mobile che andrà a sostituire il macchinario attualmente in funzione presso la Medicina Nucleare.

Si tratta di una  “unità mobile PET” tale da garantire un completo servizio di diagnostica su mezzo mobile che può andare dalla fornitura del radiofarmaco alla refertazione eseguita da un medico nucleare. Si tratta di una soluzione innovativa e di qualità non comuneche Asl2 ha individuato per i propri assistiti.

La PET Mobile arrivata stamattina verrà utilizzata dal nostro Servizio per consentire di proseguire i lavori senza interrompere la normale attività sanitaria.” rassicura la Dott.ssa Di Ciolo, direttore della Medicina Nucleare dell’Ospedale  Santa Corona.

Gli interventi di ristrutturazione e adeguamento antincendio iniziati ad aprile scorso interesserannol’intero Padiglione Chirurgico e dovrebbero terminare nei primi mesi del 2024.

Nel progetto è prevista il rinnovo completo delle apparecchiature, parliamo delle  tre “grandi macchine”, ovvero: PET; SPECT e Gamma Camera.

Si prevede un impegna di spesa complessivo di circa 5 milioni di euro, in parte finanziati con i fondi del PNRR, che verranno utilizzatiper la sostituzione della PET e della Gamma camera.

Sempre al fine di non creare disservizi all’utenza la ristrutturazione è stata organizzata per fasi, grazie ad un’attenta programmazione definita da Direzione aziendale, Direzione Sanitaria e Direzione Medica di Presidio insieme alla Struttura Patrimonio e Gestione Tecnica e quella Sistemi informativi e Ingegneria clinica.

Stiamo lavorando in team con grande sinergia per proseguire con i lavori senza interrompere l’attività sanitaria, per garantire tutti i Servizi e per ridurreal minimo i disagi all’utenza.” Sono le parole del Dott. Orlando Commissario straordinario di ASL 2 che così conclude “Vorrei ringraziare per la collaborazione e la disponibilità tutti i professionisti coinvolti, i Direttori di struttura, i medici, gli infermieri, i tecnici e tutti gli operatori che stanno dando prova di grande flessibilità e disponibilità oltre all’immancabile professionalità.”

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.