Sport
Tendenza

A Nardin ed alla Medri la GranFondo Laigueglia

L’antipasto del Trofeo di Laigueglia è stato un successo: 1.500 cicloamatori hanno dato vita ad una spettacolare edizione della Gran Fondo Laigueglia, sulle strade che mercoledì verranno percorse dai professionisti nella classica di apertura della stagione italiana. La 26esima edizione della corsa, la prima orfana del suo mentore e promoter, l’ ex professionista Bruno Zanoni, è stata vinta da Alberto Nardin e Giulia Medri. Nardin (Team Pancalieri) ha preceduto di 4 secondi  su Paolo Castelnuovo e di oltre un minuto Federico Pozzetto. Tra le donne la Medri (Mg.k Vis Promotech) ha vinto per distacco su Giulia Portaluri (a 46″) ed Emilie Bottini (a 3’08”). La corsa era anche valida quale prima tappa del Prestigio di Cicloturismo 2024. Folla delle grandi occasioni lungo il percorso di 112 chilometri con 1.800 metri di dislivello. Partita da Laigueglia la corsa si è diretta attraverso l’Aurelia verso Ceriale, quindi svolta verso Cisano sul Neva da dove sono iniziate le salite : la prima verso Onzo, poi quella di Ligo, successivamente Paravenna ed infine la più impegnativa Colla Micheri. Fra i locali da segnalare l’ottimo risultato di Manuele Caddeo (quinto posto per l’ ex professionista) e Luca Passarotto (sesto, già vincitore di tante gare di MTB e Granfondo). Per la prima volta l’organizzazione ha voluto dare un tocco di professionalità alla corsa cicloamatoriale ed ha ottenuto la totale chiusura del tracciato al traffico automobilistico. “ Si è trattato – ha spiegato il patron Vittorio Mevio- di un ottimo segnale per tutto il movimento. Il mondo delle Gran Fondo è vivo e se si fanno le cose per bene, ha ancora dei bei numeri. E’ necessario lavorare sulla qualità e sulla sicurezza in corsa, che rappresentano le armi vincenti. Grazie al percorso  blindato i ciclisti si sentono sicuri”.                                                                               Queste le classifiche. XXVIesima Gran Fondo di Laigueglia.                             Maschile: 1) Alberto Nardin (Team Pancalieri) in 2 h. 59’ 16”; 2) Paolo Castelnuovo(Team MP Filtri)  a 4”;  3) Federico Pozzetto (MG KVis-Promotech) a 1’07”; 4)Niccolò Tamussi (Team Mooveo) a 1’09”; 5) Manuele Caddeo (OMCC) a1’11”; 6) Luca Passarotto (Team Marchisio) a 1’22”; 7) Diego Frignani (Argon Hiacri Team Max) a 1’27”; 8) Giuseppe Orlando (Cycling Explores) a 1’30”; 9) Giovanni Loiscio (Autoricambi Marrone) a 1’41”; 10)Patrick Facchini ( Team Sildom Garda) a 1’54”. Femminile:1 ) Giulia Medri (Mg.k Vis Promotech) in 3 h 21’ 28”; 2) Giulia Portaluri  (Team Derosa Santini) a 46”  3) Emilie Bottini (Team MP Filtri) a 3’08”; 4) Lorenza Beccaria (OMCC) a3’12”; 5) Martina Cavallo (Rock Bike Team) a 3’58”.

                                              Claudio Almanzi

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.