Cultura

A Garlenda un incontro con il professor Nicolangelo D’Acunto per il “Sillabario Medievale”

Giovedì 26 ottobre 2023 riprendono gli appuntamenti de I Giovedi d’Autore al Golf Club di Garlenda, in questo caso con la Storia ma anche con l’attualità. Dopo la partecipazione di Edda Negri Mussolini con il volume “I Mussolini dopo Mussolini” e dell’on. Gianni Alemanno con il libro “Fermare la guerra”, al Golf Club di Garlenda è in programma con inizio alle ore 18 la presentazione di un testo veramente originale: “Sillabario Medievale” edito da Vita e Pensiero. Si tratta dell’ultimo libro scritto dal professor Nicolangelo D’Acunto (originario di Ceriale, oggi vive ad Assisi), direttore del Dipartimento di Studi Medievali, Umanistici e Rinascimentali dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.
L’evento (che è a ingresso libero) si svolgerà nell’ambito dei Giovedì d’Autore e vedrà anche l’esibizione della giovane pianista Elena Tirrito del Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Torino. A presentare l’evento sarà Fabrizio Marabello, responsabile regionale di CulturaIdentità, ideatore e organizzatore della rassegna storico-culturale nonchè amico d’infanzia del professor D’Acunto. Il “Sillabario medievale” affronta, attraverso l’analisi di undici parole chiave, alcune problematiche fra le più interessanti e innovative dell’odierno panorama medievistico italiano ed europeo, muovendosi con disinvoltura tra le fonti e il dibattito storiografico. L’Autore tratta di alcuni importanti nodi storiografici che hanno animato e tutt’oggi animano il dibattito interno alla disciplina: il determinismo ambientale, la spazialità, il dissenso, il rapporto fra gerarchia e libertà, fra sacro e profano, il desiderio, il nesso fra responsabilità e individualità, la nozione di carisma, la teoria degli «ordines», i concetti di Riforma (con particolare riguardo all’XI secolo), Rinascimento e Rivoluzione. Ogni parola di questo Sillabario viene illustrata e discussa facendo riferimento al dibattito storiografico e all’applicazione nell’ambito della ricerca medievistica. Un libro utile per comprendere alcune nozioni fondamentali inerenti la cultura e la mentalità medievale; al contempo, viva espressione di una peculiare visione storiografica, che in dialogo con le scienze sociali approfondisce il quadro sociale e culturale del tempo, senza mai dimenticare l’aderenza al contesto storico. L’Autore del “Sillabario Medievale” ha un curriculum di tutto rispetto. D’Acunto ha studiato alla Scuola Normale di Pisa. È Ordinario di Storia medievale all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e Brescia ed è anche direttore del Centro per la Storia degli Insediamenti Monastici Europei (CESIME). Tra le sue pubblicazioni: “Cum anulo et baculo. Vescovi dell’Italia medievale dal protagonismo politico alla complementarietà istituzionale (Spoleto 2019) e “La lotta per le investiture. Una rivoluzione medievale (998-1122), (Roma 2020).
La serata culturale sarà dedicata in ricordo del Dr. Aldo Gianatti (amico di Marabello e di D’Acunto) scomparso nell’agosto di quest’anno il quale, oltre a essere stato un medico di famiglia molto amato e stimato nel comprensorio di Ceriale e Borghetto Santo Spirito, era un uomo di una immensa cultura che amava la letteratura e la storia, soprattutto quella del nostro territorio. Motivo per cui Marabello ha proposto al sindaco di Borghetto Santo Spirito Giancarlo Canepa l’intitolazione della Biblioteca Civica.
Dopo la presentazione del volume, il professor D’Acunto firmerà le copie; alle ore 19:30 si svolgerà l’aperitivo (€10) e alle ore 20:00 la cena con l’Autore (€ 40 compreso aperitivo).
La prenotazione è obbligatoria telefonando ai numeri 329.8075965 oppure 335.6349813.
Nel prossimo appuntamento de I Giovedì d’Autore che si svolgerà il 30 novembre 2023 (sempre con inizio alle ore 18) sarà ospite lo scrittore Magdi Cristiano Allam con il suo libro “Un miracolo per l’Italia”, edizioni Casa della Civiltà.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.