Sport

A Borghetto una targa per ricordare Carlo Scazzola


In ricordo di Carlo Scazzola, il Comune di Borghetto Santo Spirito scopre, assieme alla famiglia, una targa commemorativa dedicata all’ex dipendente comunale, stimato cittadino borghettino e grande atleta. L’iniziativa si terrà Sabato 23 settembre presso il Campo Sportivo “C. Oliva” di Borghetto S. Spirito, con inizio alle ore 10.30 con i saluti istituzionali del Sindaco. La cerimonia proseguirà quindi con lo scoprimento e la benedizione della targa.
Alle ore 17.30 presso la Parrocchia di San Matteo si svolgerà inoltre la SS Messa in Suo
suffragio.

Carlo Scazzola, originario di Genova, dopo aver svolto le funzioni di giocatore -allenatore della Pro Molare nell’unica stagione giocata dai giallorossi in Serie D (1969-70) era capitato a Borghetto Santo Spirito vincendo il concorso come agente dei Vigili Urbani. La compagine locale, dalla maglia granata, militava da due stagioni in Seconda Categoria, l’arrivo di Scazzola galvanizzò l’ambiente: alla prima stagione 70-71 arrivò un ottimo terzo posto e dodici mesi dopo addirittura la promozione in prima categoria.

Grande organizzatore dei tornei internazionali degli anni ‘80 dove a Borghetto hanno partecipato squadre spagnole e francesi, ma anche squadre di società professionistiche del calibro di Genoa, Sampdoria, Torino, Inter e Napoli. “Il ricordo di Carlo Scazzola è sempre vivo nei tanti Borghettini che lo hanno conosciuto, stimato ed apprezzato come vero sportivo, che nella sua carriera si è sempre speso per far crescere la nostra comunità. L’Amministrazione ha voluto perciò ricordarlo proprio in occasione della Settimana Europea dello Sport, convinta che la sua figura saprà essere un esempio per tanti giovani anche oggi”.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.