Albenga

” _Togliere le forze dell’ordine dal territorio teatralizzare un dramma fini elettorali non è buona politica, ma irresponsabilità. la minoranza ingauna ha messo in imbarazzo una città intera e non solo sè stessa”_

Ieri abbiamo assistito al secondo atto di

 un teatrino imbarazzante, che non solo è costato ai cittadini in termini economici, ma che per due sere consecutive ha tolto dal territorio forze dell’ordine per i capricci di una minoranza che si è dimostrata irresponsabile, inconsistente politicamente ed opportunista. La sicurezza in questo caso passava in secondo piano rispetto ai capricci di quattro consiglieri e un Presidente del consiglio ormai allo sbando?

Detto questo ci sentiamo comunque di ricambiare un favore e diamo un consiglio non richiesto  al candidato sindaco in pectore del centro destra Ciangherotti il quale, insieme ai suoi fidati amici Distilo, Porro, Calleri e Tomatis, dovrebbe trovare argomentazioni più forti del procurato allarme sui profughi di Vadino per impostare la sua campagna elettorale.

Il sonoro flop della iniziativa dovrebbe insegnare qualcosa a questa minoranza che non sa fare opposizione in modo minimamente costruttivo, ed avrebbe affrontato un consiglio comunale in una piazza frequentata da cittadini e turisti a passeggio senza nemmeno l’ausilio di un microfono trasformando il Consiglio Comunale in una farsa, risibile e grottesca.

Il consiglio comunale chiamato in piazza in funzione di una presunta enorme partecipazione delle persone di Albenga sul tema alla fine ha richiamato solo persone che manifestavano solidarietà ad i richiedenti asilo ed alla maggioranza

Se non fossero venute nemmeno loro Distilo, Ciangherotti & C.avrebbero  visto una piazza popolata solo dalle forze dell’ordine …dei loro sostenitori nemmeno l’ombra

Ma allora dove è tutto questo allarme sociale? Allora è vero che si è trattato di una montatura pretestuosa del candidato sindaco Eraldo Ciangherotti e costruita insieme a Distilo (ex avversario ed ora amicone, come nei migliori film)

Ora che questo triste teatrino si è spento speriamo che la minoranza ingauna rifletta sulle parole del Vescovo Borghetti e di Mattarella per giungere a più miti consigli.

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.