Eventi

12 artisti del vetro protagonisti in Piazza San Marco

Fino al 29 febbraio 2024 il vetro di Murano sarà il protagonista assoluto di una mostra d’arte contemporanea internazionale ed a cielo aperto nella splendida piazza San Marco a Venezia. Dodici opere d’arte illumineranno le volte delle Procuratie Vecchie: “Murano Illumina il Mondo” è il titolo del progetto promosso da The Venice Glass Week e dal Comune di Venezia che portano in Piazza San Marco uno spettacolare progetto che punta i riflettori sul vetro di Murano ed il suo futuro.
Ogni sera, per incantare cittadini e turisti,si accenderanno dodici lampadari frutto della collaborazione tra altrettanti artisti di fama internazionale e nove tra le più prestigiose fornaci muranesi, che hanno messo a disposizione le loro
competenze tra tradizione e sperimentazione. Questi capolavori originali e rigorosamente realizzati per l’occasione,
vanno quindi ad aggiungersi all’attuale illuminazione pubblica e trasformano così piazza San Marco nello scenario
di un vero e proprio intervento di arte pubblica unico al mondo. Gli artisti e i designer sono stati selezionati
da un Comitato Scientifico composto da Rosa Barovier Mentasti, storica del vetro, David Landau, Trustee di
Pentagram Stiftung, e Chiara Squarcina, Dirigente Area Attività Museali della Fondazione Musei Civici di Venezia.
L’ obiettivo era quello di dare visibilità all’isola di Murano non solo come industria artigianale ma anche come fucina
di nuove idee e centro internazionale di sperimentazione e collaborazione. Questi gli artisti che hanno aderito alla
iniziativa: Philip Baldwin e Monica Guggisberg,  Marcantonio Brandolini d’Adda, Federica Marangoni,  Michael
Craig-Martin,  Ritsue Mishima,  Cornelia Parker,  Maria Grazia Rosin,  Silvano Rubino,  Lino Tagliapietra, 
Giorgio Vigna,  Pae White a cui si sono aggiunti gli alunni della Scuola Abate Zanetti di Murano. Le prestigiose
fornaci che hanno prodotti i lampadari sono le seguenti: Anfora,  Simone Cenedese,  Componenti Donà, 
Salviati in collaborazione con Nicola Moretti,  Gianni Seguso,  Lino Tagliapietra,  Barovier&Toso,  Wave Murano
Glass e  Scuola Abate Zanetti. Il coordinamento della produzione e in particolare il rapporto tra artisti e fornaci
è stato realizzato da Giordana Naccari.
Claudio Almanzi

Articoli Correlati

Pulsante per tornare all'inizio

Questo si chiuderà in 5 secondi

Adblock rilevato

Considerate la possibilità di sostenerci disabilitando il blocco degli annunci.